Il blog di Vincenzo Masotti



I testi


I link

Accomazzi.net

Sito RTSI


Valid XHTML 1.0!

Sar-At 6.1
Powered by Sar-At


Torna alla Home

Il testo di Vincenzo:

Giugno piovoso… tempo da raffreddori. Lo sapete vero come si prende il raffreddore? Ci sono degli animaletti molto piccoli, li chiamiamo microbi, che lo portano in giro... sono almeno cinque con circa duecentocinquanta varianti... Il contagio avviene dal malato o  anche da un portatore sano per via aerea, attraverso lo starnuto,  perché si emettono goccioline di saliva che contengono una gran quantità di questi animaletti.... Anche la stretta  di mano con un soggetto ammalato può essere contagiosa.  Sicuramente si è più facilmente esposti al raffreddore  quando ci troviamo in uno stato di salute non buono o in una  condizione di debilitazione organica, perché queste  situazioni comportano un deficit delle risposte immunitarie. Questa è la mia situazione attuale ed è la scusa per questo "post" semiserio.
Ci si ammala spesso di  raffreddore per colpa del freddo, di una corrente d’aria o  per la pioggia, a causa del fatto che l'aria fredda  diminuisce le resistenze immunitarie della mucosa delle vie  aeree. Un altro comune veicolo di infezione è l'essere a  stretto contatto con persone raffreddate.
Un po’ per caso, un po’ per curiosità... ho impostato una ricerca sul raffreddore nel motore di ricerca Google e ho trovato oltre un milione e mezzo di siti. Otto anni fa con una ricerca simile ne avevo trovati 800.000, di siti. Praticamente la metà.
Ammettiamolo. Microbi, batteri, virus e associati non sono certo tra le creature più popolari dell'universo, e non solo per la questione raffreddore, che pure è piuttosto scocciante.
Alcuni esperti, per esempio Roberto Venturini, la mettono sul piano del marketing. In sostanza gli animaletti in questione non avrebbero saputo crearsi un’immagine di marca per la categoria. Cioé: microbi, batteri e virus non hanno una buona società di consulenza di comunicazione. E allora giù a beccarsi insulti e ad essere denigrati, anche quando non sarebbe il caso, come il non vedersi riconosciute tutte le cose buone che pur fanno per noi esseri umani.
Perché di cose buone ne fanno, come ci spiegano biologi e ricercatori.  Microbi, lieviti e compagnia sono alla base di processi economicamente importantissimi per la nostra società, come la produzione di cibi, di bevande alcoliche, di medicine. Senza microbi i bernesi della valle di Emme – tanto per dare un’idea - dovrebbero farsi i buchi nel formaggio col trapano e inoltre senza microbi ci scorderemmo lo yogurt e il pane sarebbe solo azzimo.
Ecco allora che una ditta fantasiosa ha deciso di fare un po’ di pubblicità e di dare un’immagine per lo meno simpatica ai nostri animaletti. Se andate al sito Giantmicrobes.com trovate un annuncio di questo genere: Benvenuto a GIANTmicrobes!  Facciamo animali farciti che assomigliano ai microbi molto piccoli -- soltanto li facciamo in un formato più grande di un milione di volte!  Attualmente disponibili:  Il raffreddore, l’influenza, il mal di gola, il dolore di stomaco, il piede dell'atleta, la birra & il pane, la morte nera, Ebola, l’acaro della polvere, e altri ancora.  Sono bambolotti di pezza grandi 15-20 centimetri, accompagnati da immagini reali del microbo che rappresentano e da una serie di informazioni sul microbo stesso. Manca ancora il famigerato "esterychia coli", "tetesco di cermania", ma non credo che tarderà molto.
Comunque ora anche gli animaletti che ci procurano il raffreddore hanno la loro immagine positiva. Intanto io, dopo l'ennesimo starnuto (l'avete sentito anche voi?), mi faccio il consueto scongiuro.


I commenti dei visitatori:


Shoot, who would have tohhgut that it was that easy?


ounrzxleGdg - 28-09-2011

So much info in so few words. Totlsoy could learn a lot.


85rWjMx8 - 09-11-2016

So much info in so few words. Totlsoy could learn a lot.


85rWjMx8 - 09-11-2016

Hai qualcosa da dire anche tu? Scrivi un commento