Il blog di Vincenzo Masotti



I testi


I link

Accomazzi.net

Sito RTSI


Valid XHTML 1.0!

Sar-At 6.1
Powered by Sar-At


Torna alla Home

Il testo di Vincenzo:

Siccome sembra che i mass media non siano stati particolarmente colpiti dalla notizia, mi sembra opportuno riproporne l’essenziale:
il maggiore azionista del gruppo Fininvest è stato assolto, recentemente, dall’accusa di falso in bilancio perché questo non è più reato.
La legge che ha depenalizzato il reato, venne approvata nel 2002, durante il governo presieduto dallo stesso signore, leader di Forza Italia e ora leader del Partito della Libertà.

Nel capo d’imputazione si leggeva (vedi http://www.voglioscendere.ilcannocchiale.it/post/1766925.html):
“Berlusconi Silvio, in concorso con gli altri amministratori e dirigenti delle spa Fininvest ed Istifi, in esecuzione di un unico disegno criminoso, quale presidente della spa Fininvest e azionista di riferimento dell’omonimo gruppo, fraudolentemente concorreva a esporre nei bilanci di esercizio delle precitate società, relativi agli anni 1986/’87, ‘88, ‘89, nonché nelle relazioni allegate ai bilanci e nelle altre comunicazioni sociali, notizie false e incomplete sulle condizioni economiche delle medesime: operando perché Istifi gestisse la tesoreria del gruppo in modo tale da non consentire l’attribuzione e la ricostruzione delle operazioni finanziarie finalizzate a creare provviste di contanti nonché l’effettivo impiego in operazioni riservate ed illecite (... omissis) per eseguire i pagamenti di cui ai capo che precedono; cosí occultando, nelle diverse comunicazioni sociali, sia la creazione di disponibilità finanziarie, sia il loro impiego, sia l’esistenza di società correlate e di posizioni fiduciarie riferibili alle precitate società (nonché gli impegni per la loro capitalizzazione, i costi relativi e le plusvalenze realizzate” (ecc.).

Dunque, indipendentemente dalla conclusione del processo, i versamenti in nero delle aziende del Presidente ex primo ministro sono documentati. Ma essendo l’Italia una democrazia “avanzata” fondata sulla legalità la cosa non è (più) punibile... 
Il fatto è che da qualche legislatura ci sono italiani che si fanno eleggere per “migliorare” le leggi. Vogliono legiferare (parrebbe) per i reati commessi prima di essere eletti.
Come dice un (nuovo) proverbio: “prima il peccato, poi l’autoassoluzione”.
Come grida - invano - il personaggio inventato dall’attore Antonio Albanese: “Più pilu per tutti!”

Le leggi sono il punto di forza del nostro Paese. Sono così tante, tra le 300.000 e le 350.000, che nessuno le conosce tutte, anche se, per fare un esempio significativo, il numero di avvocati della città di Roma è pari al numero degli avvocati di tutta la Francia...

I commenti dei visitatori:


Questione di civiltà. In tutto il Giappone gli avvocati sono 17.000...


Luca Accomazzi - 21-02-2008

Ma che desierto! Ac, ma incazzati!!| Qui nessuno parla Ma dove siamo, a Casalecch...? Ma, che si fa ieri? E che si farà domani? Si potrebbe andare tutti quanti al ... Buona notte, giorno!!! Poi si ve4drà, chizas...


? - 29-02-2008

Ma chi è sto strunz! Fatemelo sapere, poi ve lo dirò


Lui - 29-02-2008

qualcuno che crede di essere spiritoso (non sarà Berlusconi?)


vincenzo - 15-03-2008

!Ojalà!


Chizas - 01-04-2008

Your thkining matches mine - great minds think alike!


Zmz0Xd85DI - 09-11-2016

Your thkining matches mine - great minds think alike!


Zmz0Xd85DI - 09-11-2016

Hai qualcosa da dire anche tu? Scrivi un commento