Il blog di Vincenzo Masotti



I testi


I link

Accomazzi.net

Sito RTSI


Valid XHTML 1.0!

Sar-At 6.1
Powered by Sar-At


Torna alla Home

Il testo di Vincenzo:

Ebbene anch’io ho vissuto l’angoscia del foglio bianco (e non sono nemmeno uno scrittore!). Ho nel computer una decina di articoli abbozzati e mai finiti. Come uscirne? Siccome recentemente ho partecipato ad un’assemblea piuttosto noiosa, me la faccio facile citando Piero Ottone, antico direttore del Corriere in una fase sinistrorsa del giornalone. Moderatamente sinistrorsa, intendiamoci. Qualche vecchietto come me se lo ricorda? Erano gli anni 70. E quella stagione mi sembra da antiquariato.
Ora, da anni, Ottone pubblica un trafiletto sul Venerdì di Repubblica intitolato “Vizi e virtù”. La settimana scorsa ha scritto questa simpatica cosina:
“(...) Quelli che cominciano un discorso dicendo “sarò breve”, parlano più a lungo degli altri. Non la finiscono mai. (...) Chi promette di essere breve rivela di avere, in partenza, un complesso di colpa. Ritiene che il suo discorso sarà noioso e che l’unico a divertirsi sarà lui che parla. Sarò breve... l’oratore che così esordisce sente il bisogno di scusarsi di fronte alle persone che vede davanti a sé perché le attende mezz’ora, un’ora, forse di più, di noia. Dunque è un inizio di discorso da sconsigliare. (...) Quello stesso oratore, quando ha parlato per un periodo di tempo interminabile, è poi solito dire: “Aggiungo un’ultima cosa poi chiudo”. Anche questa promessa è fallace, proprio come la prima. Dopo le dichiarazioni che dovevano essere le ultime, ne vengono infatti altre e altre ancora, sempre più ultime, sempre più ultimissime. Noi che ascoltiamo pensiamo inevitabilmente che un bel tacer non fu mai scritto. E che il silenzio è d’oro.”
Recentemente ho appreso che tra i meriti di Piero Ottone c’è quello di aver assunto Ettore Mo, grande inviato, che aveva il difetto di non essere né parente, né raccomandato. Begli anni, gli anni 70. Anch’io fui assunto dalla Radio Svizzera senza essere né parente, né raccomandato.

I commenti dei visitatori:


Ma vah !!!! Io sarò breve e conciso, quasi cinematico Ercolino, da Civita Castellana, 0761 516184 Tu mi hai trovato REMY DESMAS (Parigi o dintorni, Orano Algeria)? Datti una mossa, altrimenti sarai sempre in ritardo: se me lo trovi ti mando una bicicletta usata. Ciao


carlino - 04-02-2008

Io ho appena 'aggiunto' un commento, ma non è partito! Forse questo ambaradan non funziona; vai da un buon meccanico


carlino - 04-02-2008

Ciao sono il meccanico. A me risulta che i commenti arrivino. Compreso il tuo, come si vede qui sopra.


Luca Accomazzi - 21-02-2008

Stay with this guys, you're heipnlg a lot of people.


TaLmL4fgD - 09-11-2016

Stay with this guys, you're heipnlg a lot of people.


TaLmL4fgD - 09-11-2016

Hai qualcosa da dire anche tu? Scrivi un commento