Il blog di Vincenzo Masotti



I testi


I link

Accomazzi.net

Sito RTSI


Valid XHTML 1.0!

Sar-At 6.1
Powered by Sar-At


Torna alla Home

Il testo di Vincenzo:

di Clephas Adrien Dioma, da “L’Internazionale” del 30 novembre 2007.
“(...) Per molto tempo ho mentito anch’io. In Africa stavo bene, non ero povero. Però dovevo trovare delle soluzioni per inventarmi un’altra vita.
Qualche volta davanti alle ragazze dicevo che ero francese. Era meglio essere di Parigi che africano. Qui in Italia, quando si parla di Africa, si parla sempre e soltanto di fame, guerre, malattie. Allora diventa difficile ammettere la propria africanità. Così ho cominciato a mentire su tutto: sull’età, sulla mia vita, sulle cose che facevo.
E quando tornavo in Africa facevo la stessa cosa. Non puoi dire che hai lavorato nei campi di pomodoro, che vivi in un piccolo appartamento con altre quattro o cinque persone, che sei un operaio in un’azienda italiana.
Ricordo persone che si mettevano l’abito della festa, la cravatta e le scarpe Valentino per camminare nelle strade polverose di Ouagadougou, sudando come bestie solo per dimostrare che venivano dall’Europa.
Le stesse persone le ho riviste qui, nei campi di pomodoro, a fare i “negri”, a lavorare come bestie per pochi soldi. Soldi che poi neanche spendono, perché devono preparare il loro prossimo ritorno a casa. L’unico obiettivo è poter dire: “Guardami, io ci sono riuscito”. E’ difficile dire le cose come stanno, raccontare la verità. Nessuno ti crede. Io ci ho provato. Niente da fare.”
(Cleophas Adrien Dioma è nato in Burkina Faso e vive in Italia da nove anni. E’ cofondatore e direttore artistico del Festival Ottobre Africano di Parma).

I commenti dei visitatori:


Not bad at all fellas and galsal. Thanks.


RYqpHBWcC3h - 09-11-2016

Not bad at all fellas and galsal. Thanks.


RYqpHBWcC3h - 09-11-2016

Not bad at all fellas and galsal. Thanks.


RYqpHBWcC3h - 09-11-2016

Hai qualcosa da dire anche tu? Scrivi un commento