Il blog di Vincenzo Masotti

I link

Accomazzi.net

Sito RTSI


Valid XHTML 1.0!

Sar-At 6.1
Powered by Sar-At

Il testo di Vincenzo che stai commentando:

"Ho conosciuto dei bugiardi che proprio non riescono a mentire…". E' efficace come complimento a un bugiardo? E può funzionare, dopo un ballo sfortunato, una battuta suggerita da Mino Maccari? "Egregio signore, mi ha pestato i piedi per tutto il ballo"...
"Gentile signora, lei però mi ha pestato il cuore..."
Pillole di ironia, battute fulminanti, poesie romantiche, frammenti di saggezza. Potrebbero servire a fare bella figura in compagnia, a sedurre la ragazza dei nostri sogni, a conquistare il capo ufficio puntando sulle armi dello "humour".
Ma siccome non è semplice avere la battuta pronta che facciamo?
Andiamo a chiedere soccorso alla Rete, dove si trovano una quantità industriale di siti pieni zeppi di citazioni, aforismi, detti, barzellette, dove basta pescare la battuta giusta...
A parte il fatto che se ne possono trovare impostando un motore di ricerca eccovi un indirizzo: La battuta di Maccari si trova in citazionet, a questo indirizzo: www.gentili.org/citazionet/. E' il sito di un signore che si chiama Giovanni Gentili e che dal 1996 raccoglie battute di grandi personaggi antichi e moderni. Qualche esempio: per l'amore ecco un paio di cattiverie di Ennio Flaiano: "In amore bisogna non avere scrupoli, non rispettare nessuno, se occorre essere capaci di andare a letto con la propria moglie…"
Oppure: "amore? beh.. forse col tempo, conoscendoci peggio…"
per l'informatica, una facezia d'annata di un grande pittore:
"I computer sono inutili, ti sanno dare solo risposte…" firmato Pablo Picasso. Non male.
www.gentili.org/citazionet/... sappiatemi dire se il motore di ricerca previsto dal signor Gentili funziona. Io ho avuto problemi.
In un altro sito avevo trovato altre frasi più o meno celebri. Purtroppo non mi ricordo l'indirizzo, ma mi ricordo che avevo trovato una frase (udite! udite!) di Bill Gates: "Se il nostro solo strumento è un martello, ogni problema assomiglierà ad un chiodo da battere". Beh, mi sono ricreduto sul personaggio, che non amavo molto essendo un utente Mac. Adesso poi che non è l'uomo più ricco del mondo… 
Chiudo citando un simpatico blog che ho trovato per caso: http://vitainpillole.wordpress.com/ - Il messaggio postato il 6 aprile 2012 parla di libri. Così:
1.  Il tuo libro preferito: Jane Eyre, di Charlotte Brontë – ma noooo, non l’avreste mai detto, vero?
2. La tua citazione preferita: “Alle volte uno si crede incompleto ed è soltanto giovane”. Italo Calvino, Il visconte dimezzato
5. Il libro più lungo che tu abbia mai letto. Anna Karenina, di Lev Tolstoj7. Il libro che ti descrive. Oltre al già citato Jane Eyre, direi che posso ritrovarmi già nel titolo di Una ragazza fuori moda, di Louise May Alcott.
8. Un libro che consiglieresti. Il mulino sulla Floss, di George Eliot – il primo libro che ho seriamente letto in inglese, tutto intero eh!
11. Un libro che prima amavi e che ora odi. I love shopping, di Sophie Kinsella. La saga in generale, direi…
12. Un libro che non ti stancherai mai di rileggere. L’eleganza del riccio, di Muriel Barbery
 15. Apri il primo libro che ti capita tra le mani ad una pagina a caso e inserisci la foto e la prima frase che ti salta agli occhi   Ciò che ho descritto in questo francese era solo l’effetto di una intelligenza sovreccitata e forse malata. (I delitti della Rue Morgue, Edgar Allan Poe)
21. Un libro che ti ha consigliato una persona importante per te. Igiene dell’assassino, di Amélie Nothomb
23. Un libro che credevi fosse come la gente ne parlava e invece sei rimasta o delusa o colpita. Direi Marina di Carlos Ruiz Zafón, delusione incredibile. La versione venuta male de L’ombra del vento.
27. Un libro che vorresti aver scritto. Fra i miliardi che ho in mente, Il maestro e Margherita, di Michail A. Bulgakov e 1984, di George Orwell.
Ecc.
Personaggio interessante questa "adolescente atipica" come si autodefinisce. Solo che non credo che sia adolescente… E comunque non ho voglia di cercarla.
Sono pigro! (da scegliere tra le seguenti definizioni la più adatta):

Pigrizia. Un'ingiustificata rilassatezza di costumi da parte di una persona di basso ceto.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

La pigrizia è il rifugio degli spiriti deboli.
Philip Dormer Stanhope Chesterfield, Lettere al figlio, 1744/1890 (postumo)

La pigrizia è l'intelligente e fantasiosa madre di molte invenzioni.
Thomas Edison (attribuito)

I pigri intelligenti hanno sempre grandi ambizioni, per giustificare la propria pigrizia alla propria intelligenza.
John Fowles, La donna del tenente francese, 1969

Per quanto sia meritevole essere attivi, ancora più lodevole è di mettere in luce, con la propria pigrizia, l'attivismo degli attivi e così, in certo modo, nobilitarlo.
Manfred Hausmann
(vm 26 aprile 2012)
 


Aggiungi un nuovo contributo in risposta


Lascia il nome, una sigla o uno pseudonimo.

Non sei obbligato a lasciare il tuo indirizzo e-mail. Se lo farai, esso verrà pubblicato su queste pagine e protetto contro la lettura da parte degli spammer.